Santa Maria della Vetrana

Santa Maria della Vetrana

Castellana Grotte

Santuario - Biblioteca prov.le - Commissariato di Terra Santa

Questo convento è stato costruito per volontà del popolo castellanese per affidare ai francescani, allora Alcantarini, il tempio appena innalzato in onore della Madonna dopo il miracolo della liberazione dalla peste del 1690. La chiesa custodiva una edicola con l’icona trecentesca della Beata Vergine, venerata sotto il titolo di “Madonna della Vetrana”. L’icona fu poi trasferita sulla parete del presbiterio dai frati qualche anno dopo il loro ingresso nel convento appena costruito (anno 1714). Dopo la soppressione del secolo scorso, è stato abitato dai frati fin dagli inizi del secolo. Ma ufficialmente la Provincia lo ha preso in consegna con enfiteusi perpetua il 7 maggio 1931 per le mani di fra Emilio Racanelli e fra Raffaele D’Amico. Il 26 gennaio 1965 il Comune di Castellana Grotte cedette in proprietà alla Provincia, per le mani di fra Pacifico Stragapede, la chiesa con le relative pertinenze e tutti gli oggetti sacri. Il convento, restaurato in ogni struttura, già sede di chiericato prima e di seminario dopo, è ora sede di una Biblioteca provinciale e periodicamente accoglie gruppi per ritiri ed esercizi spirituali.


La fraternità
Fr. Gianni Mastromarino (Guardiano); Fr. Giuseppe Dimaggio (Vicario, Rettore, Economo), Fr. Pio D’Andola (Bibliotecario); Fr. Francesco Di Nanna

Informazioni:

  • Indirizzo:

    Strada Comunale Convento, Castellana Grotte, Bari

  • Telefono:

    080 4965071

  • Email:

  • Pagina web:

Mappa: