San Matteo

San Matteo

San Marco in Lamis

Santuario - Biblioteca provinciale - Archivio provinciale

Era un’antica abbazia benedettina e poi cistercense fondata nell’alto medioevo. Nel 1578 da Papa Gregorio XIII fu ceduta ai francescani con il nome di San Matteo per la devozione verso l’evangelista, di cui si venera una statua lignea policroma di stile bizantino. Nel 1838 il Ministro provinciale fra Antonio da Rignano lo fece dichiarare Studio Generale. Dopo la soppressione, intorno al 1883, i frati ritornarono. Negli ultimi cinquant’anni sono stati effettuati radicali interventi di restauro e di adattamento, rendendo i locali più accoglienti e funzionali. È un Santuario molto frequentato. Il convento custodisce anche una delle più importanti Biblioteche della zona.


La fraternità
Fr. Gaetano Jacobucci (Guardiano, Componente CAE); Fr. Stefano De Luca (Definitore provinciale, Vicario, Archivista provinciale, Coordinatore Biblioteche francescane provinciali, Direttore Biblioteca francescana prov.le P. A. Fania, Referente prov.le Pastorale della cultura, Censore dei libri, Responsabile Under seven, Componente Commissione Inventariazione Beni); Fr. Giovanni Novielli (Economo, Vice Direttore Biblioteca francescana prov.le P. A. Fania, Componente Commissione Inventariazione Beni); Fr. Urbano Giambitto (Santuarista, Confessore); Fr. Marco Galano (Responsabile Santuario Santa Maria di Stignano); Fr. Guarino Valentino.

Informazioni:

  • Indirizzo:

    contrada San Matteo, San Marco in Lamis, Foggia

  • Telefono:

    0882 831151

  • Email:

  • Pagina web:

Mappa: